Iniziativa cofinanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale

Il Progetto

Il Progetto mira a stimolare al protagonismo attivo delle giovani generazioni che rappresentano la linfa per il rilancio e la competitività dei nostri Comuni. GenerYAction cerca giovani che abbiano voglia di “mettersi in gioco” investendo sulle proprie capacità e attitudini per rilanciare il territorio e le sue eccellenze.

L’obiettivo generale è promuovere l’imprenditorialità locale e la cultura dell’innovazione attraverso un meccanismo incentivante teso a sostenere la nascita di nuove imprese nei territori colpiti dal terremoto e, allo stesso tempo, mettere in rete le amministrazioni promuovendo l’ampia condivisione di servizi, spazi e beni. In quest’ottica si intende stimolare la creazione di un circuito territoriale virtuoso tra giovani, istituzioni e imprese.

Innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile: tre linee guida che GenerYAction affronta al meglio con un percorso di sostegno alle attività imprenditoriali innovative e giovanili sviluppate nel territorio dei Comuni del Cratere, offrendo servizi di informazione, occasioni di formazione, opportunità di contatti professionali ed incontri di divulgazione sulla cultura d’impresa.

A chi è rivolto

Giovani dai 16 ai 35 anni

  • Giovani che studiano
  • Giovani che stanno cercando di orientarsi per entrare nel lavoro
  • Giovani orientati all’avvio di un’impresa
  • Famiglie che vogliono sostenere i figli in un percorso educativo

I Servizi

  • InformaGiovani itinerante e virtuale con sede in sei Comuni: Amandola, Monteleone di Fermo, Montegiorgio, Montefortino, Monte Vidon Corrado e Monterinaldo.
  • Sportello “Fare Impresa” (consulenza commerciale e legale)
  • Attività di comunicazione e diffusione delle attività e coinvolgimento con le associazioni giovanili del territorio
  • Laboratori / Seminari in tutti gli altri Comuni del Cratere

Sportelli

Comune Nome Sede Indirizzo Orari Telefono Giorni Apertura
Monte Vidon Corrado Palazzo scuola Via Borgo Oberdan, 4 10.00-13.00 - Giovedì
Montefortino Ex Farmacia Via Roma, 6-8 10.00-13.00 - Venerdi
Amandola Ufficio Turistico Piazza Risorgimento, 17 10.00-13.00 0736/840731 Sabato
Monte Rinaldo Gruppo Comm.le Protezione Civile Via Borgo Nuovo, 3 10.00-13.00 0734/777252 Martedi
Monteleone di Fermo C.E.A. - Centro Educazione Ambientale Via Chiavanella 10.00-13.00 - Mercoledi
Montegiorgio Centro Aggregazione "La ragnatela" snc Via Dante Mattii 10.00-13.00 - Lunedi

News

“GENER(Y)ACTION 2019. SCUOLA”: PRIMO INCONTRO IN PROVINCIA

Di recente gli studenti degli istituti scolastici superiori della Provincia di Fermo si sono incontrati per dare il via all’iniziativa che li vedrà protagonisti nella produzione di un video su tematiche quali la legalità e la responsabilità nelle scelte.

“Il progetto ‘Gener(Y)Action 2019’ cofinanziato dall’Unione Province Italiane (UPI) nell’ambito dell’avviso pubblico Azione ProvincEgiovani – ricorda la Presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola – prevede il coinvolgimento diretto e attivo dei giovani dai 14 ai 35 anni e in particolare degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che a vario titolo collaboreranno con il Servizio Pubblica Istruzione dell’Ente.”

“Il progetto – continua il Vice Presidente della Provincia di Fermo Stefano Pompozzi – nasce dall’incontro “Liberi di scegliere”, promosso dalla Provincia di Fermo lo scorso novembre, nel cui ambito oltre 500 studenti delle scuole secondarie del territorio fermano hanno dialogato con l’Avv. Enza Rando, Vice Presidente dell’Associazione “Libera”. In quell’occasione – continua il Vice Presidente della Provincia – con l’Avv. Enza Rando e il Presidio di Fermo dell’Associazione abbiamo inteso realizzare un progetto che legasse la legalità alla responsabilità della scelta e quindi interessasse gli studenti in un percorso formativo non tradizionale. Gli studenti – prosegue Stefano Pompozzi – che hanno aderito all’iniziativa per tramite dei loro dirigenti scolastici saranno coinvolti in tutte le fasi di lavorazione e, seguiti da professionisti, si incontreranno nei locali della Provincia di Fermo in orario extrascolastico fino al termine dell’anno scolastico; il loro lavoro verrà presentato al festival “Le Parole della Montagna” che si terrà come ogni anno in estate a Smerillo. Il prossimo 21 febbraio con inizio alle ore 14.15 presso la Sala del Consiglio della Provincia di Fermo – conclude il Vice Presidente Stefano Pompozzi – gli studenti avranno modo di interloquire con il Presidente del Tribunale per i Minori di Reggio Calabria, dott. Roberto Di Bella, che riferirà loro del progetto che porta avanti da anni sulla mafia ed esporrà sull’importanza di essere ‘liberi’ quando si è di fronte ad una scelta. L’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, potrà essere occasione per far conoscere le finalità e gli obiettivi dell’iniziativa “Gener(Y)Action 2019. Scuola” e consentire ad altri studenti di aderire”.


AZIONE PROVINCEGIOVANI 2019. FINANZIATO DALL’UPI IL PROGETTO DELLA PROVINCIA DI FERMO

Nella giornata del 4 febbraio l’Unione Province Italiane (UPI) ha comunicato alla Provincia di Fermo che il progetto “Gener(Y)Action 2019”, sul contrasto alla dispersione scolastica e maggiore occupabilità presentato dall’Ente nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Azione ProvinceGiovani 2019”, è risultato ammissibile a finanziamento per un contributo pari ad € 40.000,00. Il progetto della Provincia di Fermo ha ottenuto il decimo miglior punteggio su trentotto progetti presentati all’UPI e il massimo del finanziamento possibile erogabile ad una Provincia.

“Il progetto “Gener(Y)Action 2019” – comunica la Presidente della Provincia Moira Canigola – vede la Provincia di Fermo capofila di un ricco partenariato costituito da soggetti pubblici e privati. Gli obiettivi che ci siamo preposti nascono da un’analisi del contesto sociale ed economico del nostro territorio. Ci siamo prefissati di essere incisivi sia nella lotta alla dispersione scolastica che nell’occupazione attivando un sostegno verso i giovani a 360 gradi puntando sulla voglia di investire sulle loro personali capacità e attitudini per rilanciare il territorio e le sue eccellenze. Per rafforzare le potenzialità di uno sviluppo socio-economico e l’attrattiva del territorio provinciale verso le nuove generazioni – continua la Presidente Dr.sa Moira Canigola – attiveremo iniziative fortemente connesse e sinergiche in tema di occupazione, imprenditorialità giovanile, innovazione, riutilizzo e condivisione di spazi pubblici. Sosterremo lo sviluppo delle giovani idee innovative e meritevoli che rappresentano la linfa per il rilancio in primis e la competitività del territorio. Intendo ringraziare – conclude la Presidente – il personale della Provincia e tutti coloro che hanno condiviso il progetto ed hanno consentito alla Provincia di Fermo di raggiungere questo positivo risultato.”

Il partenariato del progetto “Gener(Y)Action 2019” è costituito dai Comuni di: Amandola, Montegiorgio, Monte Rinaldo, Belmonte Piceno, Campofilone, Grottazzolina, Falerone, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monte Urano, Monte Vidon Corrado, Montegranaro, Montelparo, Ortezzano, Pedaso, Petritoli, Porto San Giorgio, Rapagnano, Servigliano, Porto Sant’Elpidio, Monsampietro Morico, Altidona, Lapedona, Moresco e Torre San Patrizio, dalla CNA di Fermo, dalla Fondazione ITS SMART, dall’ITET Carducci-Galilei, dall’IIS Omnicomprensivo di Amandola, dalla STEAT S.p.A., dall’Associazione Culturale Urban Play e dallo Sponsor Steca Energia.       


GIOVANI E FUTURO: IL PROGETTO GENERYACTION SI CHIUDE CON UN IMPORTANTE CONVEGNO SU STRUMENTI E OPPORTUNITA’ PER IL LAVORO

Con un appuntamento dedicato a giovani e futuro, giunge a conclusione il lungo percorso legato al progetto GenerYAction, ideato dalla Provincia di Fermo e attivato nella primavera del 2018 nei Comuni del cratere.

Lunedì 14 ottobre, a partire dalle ore 9.30 nella Sala Consiglio della Provincia, sul tema “Restart: il futuro e i giovani. Strumenti e opportunità per il lavoro” si confronteranno rappresentati istituzionali e professionisti del settore. Oltre alla Presidente Moira Canigola, interverranno Sauro Longhi, Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Maurizio Mangialardi, Presidente dell’Anci Marche, e Alessandro Ranieri, Coordinatore dell’Ambito Territoriale Sociale XIX. Modererà l’incontro il giornalista Raffaele Vitali.

“In questo anno e mezzo di attività – commenta la Presidente Canigola – ci siamo impegnati al massimo per dare ai Comuni duramente colpiti dal terremoto strumenti di grande rilevanza per affrontare al meglio le complessità di questa fase storica, alla quale purtroppo si lega il grande tema della ricostruzione. Attivando sportelli informativi rivolti alle giovani generazioni, incontrando imprenditori, organizzando seminari e workshop tematici, stimolando gli istituti scolastici, siamo riusciti ad offrire un’ampia gamma di opzioni e stimoli sui settori più disparati e che caratterizzano il tessuto economico dell’entroterra. Nel ringraziare chi ha collaborato con noi per la riuscita del progetto, auspico che a livello nazionale possano essere create le condizioni per dare ulteriore continuità a quanto fatto finora”.

In occasione dell’incontro, verranno anche ufficializzati alcuni passaggi in merito alla gestione dell’app GenerYAction, sviluppata dalla Politecnica e i cui contenuti riguardanti possibilità formative ed occupazionali sono stati curati da uno staff predisposto dalla stessa Provincia.


O TI FORMI O TI FERMI – GENERYACTION A MONSAMPIETRO MORICO

Levato e Mancini: “Evitate di lamentarvi, nessuno assume chi porta problemi”

 

“Magari una sola frase, ma portate via con voi uno spunto, uno stimolo, un consiglio”. Due ore intense per 170 studenti delle scuole superiori di Fermo a cui si sono aggiunti una ventina di futuri ingegneri, iscritti al corso di Ingegneria Gestionale della Università Politecnica delle Marche. Tutti concentrati ad ascoltare Abramo Levato, direttore generale di HP Composites e Marcello Mancini, fondatore di Performance Strategies.

L’incontro promosso dalla Provincia di Fermo si è tenuto a Monsampietro Morico. Una mattina per parlare del tema ‘O ti formi o ti fermi’. “Un tema pieno di energia con cui chiudiamo gli appuntamen

ti di Gener(Y)Action, il progetto che abbiamo voluto per ridare ai giovani dei comuni all’interno del cratere sismico la prova che si può essere protagonisti anche restando, che ci sono potenzialità, che storie di successo e modelli formativi non mancano. Ora – sottolinea la presidente Moira Canigola – ci auguriamo che questo progetto, realizzato in collaborazione con l’Anci e gli Ambiti Sociali possa essere nuovamente finanziato, perché serve continuità, quella che per un anno abbiamo garantito con incontri di alto livello, sportelli Informagiovani e Fare impresa, oltre all’App che ricordo di scaricare visto che è foriera di informazioni utili”.

A fare gli onori di casa è stata il sindaco di Monsampietro Morico

Romina Gualtieri: “Una mattinata per la comunità, per parlare di crescita, aggregazione, valori, principi. E farlo senza perdere mai l’umiltà, ma ricordando quello che sottolinea sempre il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi : voi siete ragazzi migliori di quelli di ieri, ma dovete studiare e impegnarvi. Grazie ai nostri relatori, oggi cresceremo tutti”.

I due imprenditori si sono messi a disposizione, donando la loro professionalità a chi ogni giorno lotta per superare le difficoltà. “Servono competenze. Come si creano? La scuola è il luogo chiave. Partono da lì i processi mentali che portano poi le persone a scegliere, a costruire il proprio futuro. Come azienda abbiamo assunto 350 persone in poco più di tre anni e lo facciamo dopo aver formato i nostri dipendenti, perché non metti in mano a una persona un pezzo di fibra di carbonio senza spiegargli l’uso. Per questo abbiamo una Accademy interna. La conoscenza è alla base, ricordate quello che diceva lo scrittore Bufalino: la mafia verrà sconfitta da un esercito di maestre. E ve lo dice un siciliano che da anni lavora ad Ascoli Piceno in uno stabilimento in cui lavorano 600 persone, per l’80% marchigiani, e da cui escono, tra le altre cose, i componenti per le auto da Formula 1. Noi – ribadisce Levato rispondendo a una domanda degli studenti – siamo sempre in cerca, ci appo

ggiamo ad agenzie interinali, ma se credete di essere adatti inviate una e-mail”.

Quando si alza Marcello Mancini, nato a Monte San Pietrangeli e diventato cittadino del mondo, cambia il ritmo della mattinata. Slide, video emozionali e frasi penetranti sono il mezzo che il ‘formatore’ sceglie per colpire gli alunni. “Una delle parole che vi sottolineo è coraggio: per rimanere qui ne serve. Facile andare a Milano, anche noi abbiamo un ufficio lì, ma la nostra sede, il quartier generale è a Macerata. Si può quindi essere un’azienda che lavora in ogni angolo d’Italia (21mila persone coinvolte), con tutti i migliori speaker, senza lasciare la provincia, le Marche”.

I consigli principali riguardano il modo di approcciarsi alla vita, ma anche a come gestirne le situazioni: “Ricordate che la vita è fatta per il 10% di quel che ti accade e il 90% di come reagisci. Evitate di lamentarvi, nessuno assume chi porta problemi. Noi cerchiamo soluzioni. Ogni problema per natura ha una soluzione, questo deve essere il vostro compito quotidiano”. Ascoltano i ragazzi e chiedono come muoversi in gruppo, come trovare il leader. E su questo i due manager sono chiari: “Il leader lo sceglie il gruppo, che si dà delle gerarchie. Quello che deve avere come caratteristica base è il saper arricchirsi con le diversità che lo circondano, riuscire a gestire le emozioni”.

Prima delle conclusioni affidate al Vicepresidente della Provincia di Fermo Stefano Pompozzi, Levato e Mancini hanno ribadito che “ognuno di noi è presidente e amministratore delegato di se stesso, della ‘Io Spa’. Questo significa che bisogna fare attenzione, anche all’uso dei social che diventano poi la nostra fotografia anche durante un colloquio. Magari non sono decisivi, ma possono creare un pre-giudizio”. Tutti vorrebbero che bastassero

le competenze per avere successo, ma la realtà è diversa: “Guardate la politica, l’amministrazione pubblica. la meritocrazia non è il primo valore. In questo periodo conta di più il saper attrarre attenzione, l’essere protagonista. E invece, Levato e Mancini ci ricordano che competenza tecnica e umana sono decisive. Lavorate per questo, studiate e vedrete che ‘o ti formi o ti fermi’ è un messaggio reale da non dimenticare mai”.

LA PROVINCIA DI FERMO

Fermo, 11.04.2019 

 


CON GENERYACTION… “O TI FORMI O TI FERMI” MONSAMPIETRO MORICO, 10 APRILE 2019 SALA POLIFUNZIONALE “IL TAMARINDO” 9-12

 

Fa tappa a Monsampietro Morico il viaggio di Gener(Y)Action, il progetto della Provincia di Fermo, realizzato insieme all’Anci, che parla agli Under 35 dei comuni inseriti nel cratere post sisma. “Obiettivo lavoro, noi vogliamo dare contenuti, risposte, stimoli a chi dei nostri paesi sarà il protagonista” sottolinea la presidente Moira Canigola.

L’incontro del 10 aprile, dalle ore 9:00 alle ore 12:00, nella sala polifunzionale “Il Tamarindo” di Monsampietro Morico si intitola ‘O ti formi o ti fermi’. Un gioco di parole che permetterà ai due relatori di far comprendere ai giovani delle scuole superiori ed anche agli studenti della facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università Politecnica delle Marche, le potenzialità delle life skills, della conoscenza, dell’impegno e delle idee.

Dopo i saluti istituzionali, interverranno Abramo Levato, direttore generale di HP Composites, azienda leader a livello mondiale nella progettazione e produzione di componenti in materiale rinforzato in fibra di carbonio per automotive, motorsport, navale, aereonautico e Marcello Mancini, fondatore di Performance Strategies, azienda leader nel campo della formazione. “Due realtà con un’anima solidale. Basti dire che HP ha avviato un piano di assunzioni proprio tra i giovani del cratere e Mancini ha invece ideato, due anni fa, il progetto Dire Fare, portando i migliori relatori al mondo ad Ascoli per raccogliere fondi con cui ha donato la palestra al comune di Acquasanta Terme. Due figure quindi altamente specializzate e dal grande cuore”aggiunge la Presidente.

Due ore intense di messaggi quelli che riceveranno i partecipanti. L’incontro, come sempre, è aperto a tutti e gratuito.

Basta registrarsi inviando una email: gya@provincia.fm.it. “Noi vogliamo promuovere l’imprenditorialità locale e la cultura dell’innovazione attraverso un meccanismo incentivante teso a sostenere la nascita di nuove imprese nei territori colpiti dal terremoto e, allo stesso tempo, mettere in rete le Amministrazioni locali promuovendo l’ampia condivisione di servizi, spazi e beni” conclude la Presidente della Provincia di Fermo che ricorda di scaricare l’App di GeneYaction per essere sempre aggiornati sulle iniziative e soprattutto sulle offerte di lavoro e corsi che la provincia fermana produce.

In allegato la locandina

 

La Presidente

Moira Canigola


GENER(Y)ACTION tutorial #3

Terzo tutorial per Gener(Y)Action con indicazioni sulla compilazione di un curriculum da parte dell’operatrice Catia Coltrinari


GENER(Y)ACTION tutorial #2

Secondo tutorial per Gener(Y)Action, questa volta con la counselor Giovannella Giorgetti ed un approfondimento sulle Life Skills!


IL PRIMO TUTORIAL TARGATO GENER(Y)ACTION

Il primo tutorial targato Gener(Y)Action con i suggerimenti di Francesco Vernelli, consulente e formatore già protagonista delle iniziative programmate per lo scorso anno nei Comuni dell’area del cratere sismico.


GENER(Y)ACTION CONTINUA. CANIGOLA: “SCARICATE L’APP CHE VI AIUTA A TROVARE LAVORO”

Il progetto Gener(Y)action prosegue fino al 30 giugno grazie alla decisione dell’Anci di prolungare di sei mesi l’iniziativa. “Dovete far capire l’importanza di questo progetto, che è un canale reale per i giovani che cercano la loro chance, che chiedono risposte e vogliono provarci” sottolinea la Presidente della Provincia di Fermo, Moira Canigola.

“Questo significa non interrompere le azioni intraprese in favore dei giovani tra i 16 e i 35 anni dei Comuni del cratere. Autoimprenditorialità, ricerca del lavoro, formazione: azioni che come Provincia abbiamo deciso di promuovere stimolando l’energia e le potenzialità di chi rappresenta il futuro”.

Tra le conferme rientrano gli incontri formativi, con un nono evento in programma per il 26 marzo. Dopo aver parlato di branding e start up, promozione sui social, appuntamento con Marcello Mancini, imprenditore, esperto di formazione e di crescita personale. “Il tema verterà sul tema ‘O ti formi o ti fermi’ proprio per sottolineare l’importanza della formazione per la crescita dell’individuo e del territorio”.

Parlando di lavoro, con la proroga del progetto vengono confermati anche gli sportelli Informagiovani e Fare Impresa aperti sul territorio. “Funzionano, una cinquantina le persone che si sono rivolte agli sportelli in questo breve periodo, parliamo di pochi mesi e di alcune ore a settimana. Quello che vogliamo è accrescere l’incrocio tra domanda e offerta, per cui vorremmo le associazioni di categoria protagoniste al nostro fianco all’interno degli sportelli Fare Impresa” prosegue la Presidente Canigola.

Quello su cui punta la Provincia è l’applicazione scaricabile sia su Android che su Ios. “Un’App in costante aggiornamento. Anche questa mattina due notifiche con offerte di lavoro relative a un posto da infermiere e uno da addetto alle pulizie. All’interno bandi per posti pubblici, offerte private e anche le possibilità di formazione, con la sezione life skills”.

Punta anche sui social la Provincia: canale youtube, Instagram, Facebook e Twitter. “Settimanalmente saranno pubblicati dei tutorial per riassumere i temi principali e dare vere pillole operative che i giovani, e non, potranno rivedere, rileggere e ascoltare trovando soluzioni alle proprie richieste”. La prima pillola è pronta e a giorni sarà online per parlare di content marketing, personal branding e identità digitale.

“Trovare lavoro non è facile, lo sappiamo, anche a 19 anni se uno decide di lasciare gli studi: ma attraverso l’App proviamo a facilitarvi” ribadisce la Presidente Canigola invitando tutti a scaricare l’applicazione sul proprio cellulare.


IL 2018 DI GENER(Y)ACTION

Il video degli eventi organizzati dalla Provincia di Fermo nell’anno 2018 all’interno del progetto Gener(Y)Action.


Offerte

Offerte di lavoro

Consulta le offerte

I Partner

ATS XIX Comune di Fermo
ATS XX Comune di Porto Sant’Elpidio
ATS XXIV Comunità Montana dei Sibillini
Comune di Amandola
Comune di Belmonte Piceno
Comune di Falerone
Comune di Massa Fermana
Comune di Monsampietro Morico
Comune di Montappone
Comune di Monte Rinaldo
Comune di Monte Vidon Corrado
Comune di Montefalcone Appennino
Comune di Montefortino
Comune di Montegiorgio
Comune di Monteleone di Fermo
Comune di Montelparo
Comune di Ortezzano
Comune di Santa Vittoria in Matenano
Comune di Servigliano
Comune di Smerillo
Università Politecnica delle Marche di Ancona
Associazione Giovanile – Cacuam

Contatti

Provincia di Fermo

Progetto Gener(Y)Action

Indirizzo/Address: Viale Trento, 113 – 63900 Fermo

Telefone/Phone: +39.0734/232.205

Fax: +39.0734/232.218

e-mail: gya@provincia.fm.it

PEC istituzionale: provincia.fermo@emarche.it