19 luglio, 2018

SECONDO STEP PER IL PROGETTO GENER(Y)ACTION, CHE VEDE PROTAGONISTA LA PROVINCIA DI FERMO, GLI AMBITI SOCIALI XIX E XX, INSIEME AI 17 COMUNI DELL’AREA DEL CRATERE

“Dopo le iniziative relative a vari eventi ed incontri con i giovani, l’ultima tenutasi a maggio a Servigliano preceduta da quella di aprile a Falerone – ha ricordato Moira Canigola, Presidente della Provincia – il Progetto Restart entra in una fase di maggiore concretezza attraverso l’attivazione dei Sportelli Informagiovani in diversi Comuni del cratere, per l’esattezza 6. Nei Comuni interessati e cioè Montegiorgio, Monte Rinaldo, Monteleone di Fermo, Monte Vidon Corrado, Montefortino ed Amandola, saranno presenti, secondo un calendario, operatori qualificati a disposizione dei giovani. Questi sportelli sono infatti rivolti ai giovani under 35 e hanno l’intenzione di aiutarli a compiere scelte opportune e consapevoli volte alla predisposizione dei vari progetti che gli stessi giovani intendono attivare. Gli sportelli itineranti costituiscono un servizio che intende comunicare, informare e promuovere il potenziamento di risorse personali e sociali che ogni ragazzo può mettere in campo. È un’azione rilevante all’interno del progetto Gener(Y)Action, gestita con l’apporto determinante degli Ambiti Sociali XIX e XX”.

Collegati agli Sportelli Informagiovani – ha annunciato la Presidente- dopo l’estate partiranno anche gli Sportelli Fare Impresa, che verranno attivati attraverso la presenza di figure professionali specifiche che svolgeranno gratuitamente un’attività di consulenza per aiutare i ragazzi all’inizio di un’attività lavorativa e professionale.

Intanto, sempre con cadenza mensile, proseguono le iniziative nei Comuni. “Martedì 12 giugno ci sarà un incontro a Smerillo all’agriturismo La Conca – ha spiegato la Presidente Canigola – per poi partire con una serie di interventi volti a promuovere il territorio e la bellezza delle aree interne attraverso la fotografia, il social Instagram e le varie attività di comunicazione legate ad eventi culturali. All’interno del programma abbiamo avuto la collaborazione di Marca Fermana con il suo Presidente Stefano Pompozzi, che presenterà la nuova applicazione Smart Marca”.

La Presidente ha inoltre anticipato un’importante collaborazione che si realizzerà quanto prima. “A luglio organizzeremo degli stage a numero chiuso all’interno di RisorgiMarche, che ringraziamo per la disponibilità e la sensibilità. Più avanti comunicheremo i dettagli operativi per far vivere un’esperienza diretta dell’organizzazione di eventi. Alcuni ragazzi, infatti, avranno l’opportunità di vidsionare direttamente l’organizzazione di uno spettacolo e capire le particolari dinamiche sulle quali si fonda l’allestimento di un’iniziativa complessa come è Risorgimarche. Quindi, nel corso dello stage, verrà approfondito non solo l’aspetto culturale ma anche quello di promozione, conoscenza e vicinanza con un territorio che ha subito i maggiori danni dall’esperienza del sisma”.

“Ho mostrato grande piacere per questa iniziativa degli sportelli – ha aggiunto Armando Benedetti, Sindaco di Montegiorgio -. È un’iniziativa importantissima in un momento in cui le nostre terre rischiano di spopolarsi, di perdere il loro futuro, per dare la possibilità ai giovani di affacciarsi su quello che può essere offerto dal mondo del lavoro e conoscere ciò che è utile per avviare un’attività. Mi fa un immenso piacere chiudere il mio mandato con una proposta del genere”.

“È veramente una splendida iniziativa – ha specificato Marco Fabiani, primo cittadino di Monteleone di Fermo – che comprende piccoli Comuni che hanno bisogno di un focus per fare una sintesi sulle possibilità per i giovani di rimanere e di crearsi un futuro. Sarebbe un miracolo far balenare una prospettiva simile a questi ragazzi, perché senza di loro le aree interne muoiono”.

“L’azione di Marca Fermana è vocata alla digitalizzazione dell’accoglienza turistica – ha affermato il Presidente Stefano Pompozzi – e stiamo curando questa app che sarà online a fine mese. L’appuntamento del 12 giugno a Smerillo sarà anche un momento piacevole per iniziare a raccontare quello che è il definitivo prima dell’esecutivo, per utilizzare una terminologia tecnica”.

“Raccolgo la sfida in qualità di ex giovane che ha partecipato a tante iniziative e che è stata coinvolta in tante attività – ha sottolineato Sonia Lattanzi della cooperativa NuovaRicerca – Ricordo con gioia la possibilità di fare esperienze, che sono state formative per la mia vita”.